La socializzazione dei cuccioli è una delle cose più importanti che un allevatore deve saper fare. Un cucciolo socializzato è un esemplare capace di stare in completa tranquillità con qualsiasi persona e in tutti gli ambienti. E' importante avere in famiglia un gatto che nella nuova casa sappia sin da subito dove fare i propri bisogni, dove dormire, dove giocare e quali siano i propri giochi.
La socializzazione inizia prima della fine della gravidanza; mamma gatta viene seguita già una settimana prima del presunto parto, perchè si sa, tutto può succedere. Non lasciamo mai sole le mamme e seguiamo il parto minuto per minuto, anche durante la notte, perchè sia loro che i cuccioli possono aver bisogno di noi. Quando una mamma può aver bisogno del nostro aiuto? Quando sta uscendo un cucciolo podalico, quando il piccolo esce ma ancora è nella sacca amniotica e la mamma è impegnata a far uscire un altro cucciolo, eccoci pronti, ad aprire la sacca e a salvare il piccolo, quando si rompono le acque e il parto non inizia e in tutte quelle situazioni dove si deve correre dal veterinario, che sia le 4 di mattina, che sia ferragosto o un normale week end; noi siamo li!
Quando la mamma ha finito di asciugare il neo nato, lo pesiamo, tutti i giorni, più o meno alla stessa ora ed è così per ogni cucciolo, in modo da monitorare sia la crescita costante dei piccoli, sia la presenza del latte nella mamma. Dopo circa 20 giorni, i gattini sono già capaci di uscire dal "nido" e vogliono curiosare in giro. Inizia, per loro, l'ora di andare a scuola. 
Nella foto potete vedere la nursery che prepariamo per l'occasione; Per natura, il gatto, non mangia e non dorme vicino a dove fa i bisogni, abbiamo  quindi "studiato" questo quadrato: un angolo per ogni cosa, per il mangiare, per dormire, per giocare e dove si fanno i bisognini. Anche i primi giochi non sono messi a caso; qui impareranno dove in futuro dovranno farsi le unghie e dove potranno dormire. Quando ogni cosa sarà utilizzata nel modo giusto, saranno pronti per esplorare l'intera casa. La socializzazione è anche far sviluppare la fiducia del felino, questo gli permetterà di abituarsi alla presenza di altre persone o animali, potendosi poi relazionare con questi in un clima di confort e non di disagio. Se questo processo è stato effettuato correttamente, probabilmente il gatto sarà più affettuoso ed educato. Per questo motivo riteniamo che la socializzazione sia un punto fondamentale
dell'allevamento; sapere che nella nuova famiglia , il cucciolo sa relazionarsi con tutti è la conferma che abbiamo fatto bene il nostro lavoro. Una volta lasciata la nostra casa, questo processo continua nella nuova; affinché si abitui a voi, riconoscendovi come il padrone, dovrete passare molto tempo con lui, accarezzarlo, giocando e parlandogli con voce calma e calorosa. È importantissimo non forzare il contatto se non lo vuole, 
può essere controproducente e si otterrebbe solo l'effetto contrario. Se avete dei bambini che vogliono socializzare e giocare con il gattino, è importante che siano informati del fatto che il micio non è un giocattolo che si fa fare qualsiasi cosa, quindi devono fare attenzione ed essere pazienti. I bambini sono portati a volerlo abbracciare senza sosta e toccarlo bruscamente, ma devono seguire la stessa procedura degli adulti: devono lasciare che il cucciolo si avvicini da solo senza forzarlo mai. E' importante capire che ogni gatto è diverso dall’ altro e ognuno di loro può aver bisogno di attenzioni diverse, sia da cucciolo che da grande.